Archivi
Sfoglia tutte le informazioni del sito
Intranet
Per tutte le comunicazioni aziendali
Webmail
Consulta la posta on-line
Scuola e bullismo

Scuola e bullismo

"Non deve passare tra i piccoli incidenti di fine anno scolastico l’episodio di bullismo che qualche giorno fa ha coinvolto gravemente un bambino di Pabillonis pestato da cinque ragazzi più grandi all’uscita della scuola." (Oriana Putzolu, CISL Sardegna).

Giovedi 14 Giugno 2012
Condividi con:
Condividi su Delicious Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Diggita Condividi su Technorati Condividi su My Space Condividi su Digg Condividi su Google Bookmarks Invia a un amico Stampa Ti piace
189
Non ti piace
172

Pubblichiamo in forma integrale, anche in allegato, la nota della CISL Sardegna, a firma di Oriana Putzolu, su un recente episodio di bullismo che risolleva la questione dell’inadeguatezza del nostro sistema formativo e della responsbilità della Regione nel programmare, non sull’onda dell’emergenza, la realizzazione di un "compiuto sistema scolastico regionale".

"È un altro segnale del malessere della scuola sarda, sempre meno attrezzata di persone - insegnanti, personale ausiliario e di segretaria – e strutture, didattiche e non, per svolgere pienamente la sua delicata missione educativa. La presenza di un’insostituibile realtà formativa non può essere organizzata esclusivamente sulla base del numero degli alunni, ma va rapportata alle diverse esigenze territoriali. Solo la Regione, non i lontani ministeri romani, è in grado di costruire un sistema scolastico isolano calibrato sugli effettivi bisogni delle singole realtà locali. L’episodio di bullismo, inoltre, richiama l’urgenza di un più ampio coinvolgimento delle famiglie nell’organizzazione e nel funzionamento della scuola. Per questo diventa sempre più urgente che la Regione avvii e porti a compimento un tavolo di confronto per la messa a punto di un compiuto moderno sistema scolastico regionale. I provvedimenti adottati poco prima dell’inizio dell’anno scolastico, infatti, non sono mai frutto della programmazione, ma rispondono solamente alle emergenze contingenti, e pertanto non risolvono i problemi alla radice. Oriana Putzolu"

Documenti Notizia
Puoi trovare altre notizie di tuo interesse nelle sezioni Oristano e news prima infanzia e minori.