Archivi
Sfoglia tutte le informazioni del sito
Intranet
Per tutte le comunicazioni aziendali
Webmail
Consulta la posta on-line
Solidarietá globale per un futuro senza armi nucleari

Solidarietá globale per un futuro senza armi nucleari

Un’interessante iniziativa di educazione al disarmo in corso a Cagliari. La mostra Senzatomica può essere visitata alla Fiera campionaria padiglione H, ingresso gratuito, dal 2 al 22 dicembre dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 tutti i giorni.

Lunedi 16 Dicembre 2013
Condividi con:
Condividi su Delicious Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Diggita Condividi su Technorati Condividi su My Space Condividi su Digg Condividi su Google Bookmarks Invia a un amico Stampa Ti piace
122
Non ti piace
106

L’8 settembre 1957 Josei Toda, secondo presidente della Soka Gakkai, lanciò un appello per la completa abolizione delle armi nucleari, definendole “male assoluto”, e affidò ai giovani la realizzazione di un mondo libero dalla minaccia atomica.
Da allora questa dichiarazione è divenuta la base di tutte le attività per la pace di quella che è oggi la Soka Gakkai Internazionale (SGI).
Su impulso del suo attuale presidente Daisaku Ikeda, nel 2007, la Soka Gakkai Internazionale ha avviato un programma decennale di educazione al disarmo nucleare attraverso mostre, campagne di sensibilizzazione e forum che hanno coinvolto cittadini di tutto il mondo. Lo scopo è stimolare un movimento globale per la vita e aprire un dibattito efficace sull’abolizione delle armi nucleari in collaborazione con altri movimenti internazionali quali la campagna I-Can promossa da IPPNW (International Physicians for the Prevention of Nuclear War).


In avvio di questa decade la SGI ha inaugurato a New York la mostra “Da una cultura di violenza a una cultura di pace: trasformare lo spirito umano”.
Questa esposizione, aggiornata e ampliata dall’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai, approda in Italia col titolo “Senzatomica. Trasformare lo spirito umano per un mondo libero da armi nucleari” per esprimere con chiarezza l’obiettivo ultimo di eliminare definitivamente tutte le armi nucleari.
Con l’appello di Barack Obama a Praga dell’aprile 2009 per un “Mondo libero da armi nucleari” si è inaugurata una nuova fase mondiale del disarmo che ha rapidamente portato a risultati importanti tra cui il nuovo trattato START (Strategic Arms Reduction Treaty) siglato da USA e Federazione Russa.
Più recentemente, nel suo discorso dell’8 settembre 2009 sulla necessità impellente e attuale di operare verso il completo disarmo nucleare, Daisaku Ikeda ha proposto un piano in cinque parti, con obiettivi precisi per ogni singolo punto e un termine di tempo definito. In esso invita “la popolazione mondiale a manifestare con chiarezza la propria volontà di messa al bando delle armi nucleari e a stabilire, entro l’anno 2015, la regola internazionale che costituirà la base per una Convenzione sulle armi nucleari NWC (Nuclear Weapons Convention)”.

Senzatomica è anche il nome di una campagna di sensibilizzazione diretta alle persone comuni affinché prendano consapevolezza della minaccia nucleare, rifiutino il paradosso della sicurezza fondata sulle armi nucleari e rivendichino il diritto ad un mondo libero da armi. Il suo scopo è la creazione di un movimento di opinione per l’elaborazione e l’adozione di una Convenzione Internazionale sulle Armi Nucleari per la quale esiste già (all’ONU) un testo di riferimento (chiamato “Modello”).
È essenziale lavorare con un grande numero di persone e organizzazioni per promuovere una solidarietà popolare globale volta non solo ma anche all’eliminazione completa e definitiva delle armi nucleari.
Per lasciarci alle spalle l’era del terrore nucleare occorre infatti combattere contro il vero “nemico”: non le armi nucleari in quanto tali, né gli stati che le possiedono o le costruiscono, bensì il modo di pensare che giustifica le armi nucleari e l’opzione “annientamento totale” degli altri come accettabile.
È possibile che una persona si “attivi” e stimoli altre persone ad “attivarsi” allo stesso modo, innescando così una reazione a catena virtuosa, che generi una pacifica esplosione di energia.
Il cuore della campagna è il sito internet www.senzatomica.it  che serve come suggeritore e collettore-amplificatore degli eventi e delle informazioni e offre a tutti i visitatori possibilità di interagire e sostenere la campagna.

La mostra “SenzAtomica

Trasformare lo spirito umano per un mondo libero da armi nucleari” è uno degli eventi più importanti promossi dall’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai nell’ambito della campagna per l’abolizione delle armi nucleari.

I suoi scopi sono di informare, far riflettere e dare potere alla gente comune. È di primaria importanza che le persone siano informate sulla vera realtà delle armi nucleari che occupano il vertice della piramide della violenza e comprendano che è un loro diritto e dovere esprimere la propria opinione, affinché possano far risuonare la loro voce su un tema che le riguarda così da vicino. Adesso è il momento di liberare il coraggio e stimolare l’azione delle persone comuni per creare un’indomabile forza di pace.
Il percorso da allestire in collaborazione con le amministrazioni e le strutture scolastiche, è destinato a persone di tutte le fasce di età e si presenta come strumento educativo.

Divisa in quattro sezioni, la mostra pone l’accento sui seguenti punti:

  • Garantire il diritto alla vita di tutti i popoli;
  • Passare dalla sicurezza basata sulle armi alla sicurezza basata sul  soddisfacimento dei bisogni fondamentali degli esseri umani;
  • Cambiare la visione del mondo: da una cultura della paura a una cultura della fiducia reciproca;
  • Le azioni che costruiscono la pace.

L’esposizione è anche l’occasione per riflettere su temi di ampio respiro come la responsabilità sociale dello scienziato, la responsabilità nei confronti delle generazioni future, l’impatto ambientale dei test nucleari, il costo (esorbitante) degli armamenti e del loro mantenimento.

Un’attenzione speciale viene riservata ai giovani studenti: vi è infatti un percorso di pannelli espressamente progettato da educatori per i bambini da 8 a 11 anni e per i loro processi cognitivi.

Ogni scuola interessata ha la possibilità di prenotare e usufruire di visite guidate e gli insegnanti possono di scaricare gratuitamente il materiale didattico dal sito internet della mostra www.senzatomica.it .

Volontari appositamente formati si dedicano con entusiasmo all’accompagnamento dei visitatori nel percorso della mostra e sono sempre presenti e disponibili a illustrare e a dialogare sui temi presentati nei pannelli.

La Soka Gakkai Internazionale è un’organizzazione buddista laica presente in 192 nazioni e territori del mondo e il suo obiettivo è creare una società pacifica che valorizzi ogni persona. Da ottant’anni si adopera per la pace, la cultura e l’educazione.
A tal fine ha promosso mostre itineranti sull’abolizione totale delle armi nucleari, il rispetto per i diritti umani, la tutela dell’ambiente.
La prima mostra contro le armi nucleari dal titolo “Armi Nucleari: Minaccia per il Nostro Mondo” fu inaugurata nel 1982 a sostegno della Campagna Mondiale per il Disarmo delle Nazioni Unite.
Negli ultimi anni sono state intraprese molte attività per promuovere una nuova consapevolezza sociale a supporto del disarmo nucleare e dell’educazione ai diritti umani, secondo l’appello lanciato dalle Nazioni Unite.
L’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai nato da oltre trent’anni, si occupa da sempre di promuovere nel nostro paese le attività su larga scala della Soka Gakkai Internazionale. La mostra “La città dei diritti umani” inaugurata nel 2001 dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ne è un esempio. Esposta in quattordici grandi città ha avuto oltre centottantamila visitatori.

A Cagliari
La mostra Senzatomica  si trova a Cagliari alla Fiera campionaria padiglione H, ingresso gratuito. Dal 2 al 22 dicembre  dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 tutti i giorni, nei weekend orario continuato. La mostra propone anche il percorso bambini semplificato ma con gli stessi contenuti e la possibilità di fare attività di animazione con degli educatori.

Daisaku Ikeda
Daisaku Ikeda è un leader religioso, guida del movimento buddista internazionale Soka Gakkai che si richiama all’insegnamento di Nichiren Daishonin.
È presidente dell’associazione buddista laica Soka Gakkai Internazionale (SGI), che conta membri in 192 paesi al mondo. È fondatore dell’Istituto di Filosofia Orientale e dell’Università Soka. Nel 1983 è stato insignito del premio delle Nazioni Unite per la Pace.

Per informazioni:
info@senzatomica.it

Documenti Notizia
Puoi trovare altre notizie di tuo interesse nella sezione Cagliari.